Ferrero, ritirati i Kinder Schoko-Bon: allerta alla popolazione | Rischio salmonella

Ferrero, ritirati dal mercato i Kinder Schoko-Bon, allerta alla popolazione. Rischio Salmonella nella cioccolata.

Kinder
kinder-donnapress.it

Il periodo pasquale è oramai alle porte e tutti, soprattutto i bambini non vedono l’ora di acquistare le famosissime uova di cioccolato, diventate ormai un simbolo indissolubilmente legato alla festività religiosa. Nella simbologia della Pasqual’uovo rappresenta infatti la rinascita ed il consumo di uova di cioccolato aumenta esponenzialmente nella settimana santa.

E parlando di uova di cioccolato non si può non fare riferimento alla Kinder. La Kinder una delle marche storiche e di maggior impatto sia economico che commerciale. La storica cioccolata Kinder è infatti tra le più consumate, non solo durante il periodo pasquale, ma in tutto l’anno. Di fatti l’azienda è tra i leader mondiali indiscussi nella produzione di cioccolato e snack in tutto il mondo.

Tuttavia proprio alcuni lotti di cioccolata Kinder sono stati coinvolti in uno scandalo sanitario alimentare.

Kinder, salmonella nella cioccolata

Ad essere incriminati sono stati diversi lotti di ovetti ed altri prodotti dolciari prodotti nello stabilimento produttivo Kinder di Arlon in Belgio. Questi lotti sono stati distribuiti in molti paesi europei e sono stati associati ad una epidemia di Salmonella che ha purtroppo causato diversi problemi di ordine sanitario negli stati coinvolti dalla distribuzione dei prodotti contaminati.

In particolare la prima allerta è giunta dalla Gran Bretagna, paese che ha peraltro registrato il maggior numero di casi di Salmonellosi associata ai prodotti in questione: ben 63 casi. Altre segnalazioni sono giunte dalla Francia (21 casi), dall’ Irlanda (10 casi), dalla Germania ( 6 casi), dalla Svezia (4 casi) e dai Paesi Bassi (2 casi). Ad oggi il mercato italiano sembra non essere strettamente coinvolto in questa epidemia di Salmonellosi.

Tuttavia la Ferrero ha voluto in via precauzionale diramare un richiamo volontario dei prodotti. I prodotti coinvolti sarebbero tutti appartenenti alla line di ovetti Schoko Bon. I lotti interessati dal richiamo volontario sono quelli contrassegnati dalle sigle: L291, L292, L302, L307, L308, L313, L319, L320, L321, L329, L330, L334, L335, L347, L350 e L354-vendute in confezioni da 46 grammi- ed L288, L291, L293, L301,L302, L306, L307, L310, L312, L313, L316, L319, L320, L321, L326, L327, L328, L329, L334, L337, L338, L341, L347, L348, L349, L351, L352, L356, L005, L006, L028 e L029 venduti in confezioni da 128 grammi. Tutti i prodotti coinvolti dal richiamo hanno scadenza tra maggio ed Agosto 2022.

I consumatori sono invitati, qualora possedessero prodotti contrassegnati dai numeri di lotto in questione, di non consumare gli ovetti e di avvisare il servizio clienti senza buttare via il prodotto.