Sangiovanni, gogna mediatica: “Il testo della canzone è offensivo” | Non se lo meritava proprio

Sangiovanni è stato accusato per aver utilizzato un termine offensivo in una canzone del suo nuovo album. Ecco di quale si tratta.

Gogna mediatica Sangiovanni
Gogna mediatica Sangiovanni – DonnaPress.it

Sangiovanni, nome d’arte di Giovanni Pietro Damian, è un cantautore italiano diventato famoso dopo aver partecipato alla ventesima edizione del talent Amici di Maria De Filippi dove si è classificato al secondo posto.

Sangiovanni e la frase offensiva all’interno della canzone

Nato a Vicenza nel 2003, il ragazzo ha vinto la categoria canto del talent ma è stato sconfitto dalla sua compagna, la ballerina Giulia Stabile che invece ha alzato la coppa diventando la prima ballerina donna ad aver vinto il programma nella storia del talent.

Cresciuto a Grumolo delle Abbadesse si avvicina al mondo della musica all’età di sedici anni usando lo pseudonimo di Sangiovanni per via del fatto che sua madre spesso gli diceva di non avere una faccia da santo.

Nel 2020 entra a far parte della scuola di Amici di Maria De Filippi facendo conoscere anche alcuni brani da lui stesso scritto tra cui molti che vengono certificati oro e platino mentre il cantautore è ancora all’interno del talent.

Sangiovanni accusato per una parola offensiva in una sua canzone
Sangiovanni – donnapress.it

Dopo essersi classificato secondo, riceve un enorme consenso da parte del pubblico che lo sostiene anche durante il suo percorso artistico facendo diventare il suo singolo Malibù un vero e proprio tormentone dell’estate 2021 facendo ottenere al brano ben sette dischi di platino.

Dopo altri brani e una collaborazione con Madame, viene scelto per partecipare al Festival di Sanremo 2022 dove porta in gara il brano Farfalle classificandosi al quinto posto della classifica generale.

A due mesi dall’esperienza sul palco del Teatro Ariston, pubblica il suo primo album in studio intitolato Cadere Volare anticipato dal nuovo singolo Cielo dammi la luna.

La denuncia del cantautore

All’interno del nuovo lavoro di Sangiovanni è presente la canzone Che gente siamo che contiene alcune parole che hanno sconvolto il pubblico.

Nel testo il cantautore denuncia il modo in cui alcuni comportamenti vengono denunciati senza vedere la realtà dei fatti e per raccontarlo in musica utilizza alcuni termini particolari tra cui la n-word.

Il brano denuncia, nella fattispecie, come spesso l’utilizzo di una parola non felice nei confronti di una persona di colore, detta per sbaglio possa possa mettere una persona sotto accusa e alla gogna mediatica nonostante un politico razzista governi il paese in questione.

Leggendo il testo si può notare come Sangiovanni non aveva nessuna intenzione di offendere nessuno ma bensì di comunicare un concetto esprimendosi con delle frasi forti per mirare dritto all’obiettivo.