Catherine Spaak eredità stratosferica: dopo la morte numeri impressionanti

La notte di Pasqua ci ha lasciati l’attrice Catherine Spaak. La donna ha lasciato però una grossa eredità. Scopriamo di che cifre si tratta.

Catherine Spaak eredità
Catherine Spaak eredità – DonnaPress.it

La grande attrice Catherine Spaak ci ha ufficialmente lasciato. La sua morte è stata silenziosa, senza troppi clamori e caos intorno a lei, esattamente come è andata la sua intera carriera.

Catherine Spaak è nata nel 1945, nel pieno della seconda guerra mondiale a Boulogne-Billancourt, un piccolo paese francese nella regione di Ile-de-France. La bellissima attrice è di origini franco-belga. La sua morte è avvenuta dunque all’età di 77 anni.

Catherine non poteva che prendere la strada nel mondo dello spettacolo nella vita. La madre infatti era attrice e il padre uno sceneggiatore. La sua carriera inizio nel 1959, a soli 14 anni.

Catherine Spaak eredità
Catherine Spaak – Donnapress.it

Ma l’attrice prende una grande piega nel 1960 quando ottenne la parte importante di un’adolescente ribelle nel film di Alberto Lattuada “Dolci inganni”. Il ruolo che Catherine ha interpretato ha funto da vero e proprio simbolo in un’epoca in cui la rivoluzione culturale stava prendendo una grande piega in Italia.

Anche in film come Il Sorpasso ed Adulterio all’Italiana l’attrice ha dimostrato molto talento nell’interpretare diversi ruoli.

Catherine Spaak – Ecco svelata l’eredità dell’attrice dopo la sua morte

L’eredità di cui vogliamo parlare non è quella economica. Non sono informazioni pubbliche purtroppo quelle riguardanti le risorse monetarie dell’attrice, ma vogliamo parlare dell’eredità culturale raccontando le tappe più importanti della sua vita.

L’attrice infatti, si sposò molto giovane con Fabrizio Capucci, con il quale ebbe una figlia a soli 18 anni. Il loro matrimonio finì però in fretta e Catherine decise di portare in Francia sua figlia Sabrina. In Francia però l’attrice viene arrestata e perde la patria potestà della figlia che verrà cresciuta dalla madre dell’attrice.

A circa metà degli anni 70 però, per la Spaak avviene una nuova svolta per la sua carriera, dove l’attrice prende alcune parti importanti in film che divennero poi di enorme successo come Febbre da Cavallo e Storia di una Monaca di Clausura.

Ma non solo nel mondo del cinema: anche nel mondo del giornalismo Catherine prese una buona strada. Il giornalismo infatti è da sempre stata la sua più grande passione e ha scritto per giornali italiani ed europei come Il Corriere della Sera, Marie Claire e TV Sorrisi e Canzoni. 

Divenne anche la conduttrice di Forum e di Harem, uno dei talk show più amati. Ma nel 2020 un’emorragia cerebrale mette a serio rischio la sua vita.

“Ho crisi epilettiche a causa delle cicatrice dell’operazione”

Aveva detto in un’intervista sulle sue condizioni di salute dopo l’operazione. Ma sono state proprio le conseguenze dell’operazione a causare la sua morte.

Che ne pensate?