Latte nella porta del frigo? Non metterlo mai più | Conseguenze gravi sulla salute

Latte, è uno degli alimenti più usati dalle famiglie italiane: ricerche recenti affermano che il 30% delle persone ne consuma almeno un bicchiere nel corso di una sola giornata.

Latte nella porta del frigo
Latte nella porta del frigo – Donnapress.it

E’ perfetto per la colazione accompagnato dai cereali, così come con il caffè, utilizzato come ingrediente base di ricette dolci e salate, insomma in definitiva è un must della cucina.

In commercio ci sono varie tipologie di latte, quello intero o quello parzialmente scremato, quello a lunga conservazione, quello privo di grassi ed infine quello ad alta digeribilità senza lattosio. Ognuno ha il suo, ma soprattutto ognuno ha il suo modo di consumarlo.

E’ ricco di nutrienti, di vitamine e di calcio, l’ideale per la dieta dei più piccoli ed essenziale in quella degli adulti. Consumarlo tutti i giorni fa bene. Quando a berlo sono tutti i componenti di una famiglia una sola bottiglia dura un giorno e forse anche meno. Quando invece a consumarlo è soltanto una persona il latte va conservato al meglio per far sì che non vada a male prima del tempo.

L’abitudine comune è quella di metterlo nella portiera del frigo, qualcuno peraltro lo consuma anche dopo la data di scadenza. Il consiglio è consumarlo soltanto prima che scada perchè dopo potrebbe essere dannosissimo.

Latte, dove conservarlo per non sbagliare

Per quanto riguarda la conservazione nella portiera del frigo, a quanto pare non esiste gesto più sbagliato per tanti motivi. Lo stesso errore viene commesso quando si conservano le uova, solitamente si sistemano nello scompartimento in alto, in realtà andrebbero messe dove la temperatura è costante e più bassa. Non tutti i frigoriferi sono uguali quindi è bene informarsi su come il proprio sia strutturato ripiano per ripiano. La carne ad esempio andrebbe messa nelle zone più fredde mentre le verdure in quelle più temperate.

Latte-Donnapress.it

Ad ogni modo il latte non va conservato nella portiera del frigo perchè nel corso della giornata viene aperta e chiusa continuamente, ciò implica sbalzi di temperatura che compromettono la qualità di qualsiasi prodotto. La conseguenza è che subendo variazioni di gradi potrebbe andare a male prima della data di scadenza. Il ripiano ideale è quello centrale dove la temperatura è sempre costante e dove non subisce cambiamenti violenti.