Anaffettivi: uomini che si innamorano ma non sono capaci di amare | Come riconoscerli

Uno dei problemi di coppia più frequenti: l’inafettività di lui. Come riconoscere quando l’uomo che ti sta accanto non è capace di amare.

Uomini anaffetivi
Uomini anaffetivi – Donnapress.it

Spesso capita di sentire donne che si sentono sbagliate vicino ad uomo, che si sentono inferiori a lui. Molto spesso però è l’incapacità del partner di relazionarsi nella relazione a far sentire la donna così. L’incapacità di non dare amare è spesso dovuta ad un blocco o ad un trauma che ha segnato la vita di quella persona. E lo dimostra la psicologa Ana Maria Sepe, nella sua rivista Psicoasvisor.

Queste persone solitamente corteggiano all’inizio per poi scomparire per giorni o addirittura per settimane. Dopo l’umiliazione dell’abbandono però poi arriva il paradosso quando questo decide di ritornare e si inizia a comportare come se niente fosse mai successo. Questo è il classico comportamento dell’anafettivo: lui non conosce la parità dei sentimenti e non lascia mai trasparire le sue emozioni creando invece un muro e una distanza.

Cosa fare quando si ha al proprio fianco una persona inaffettiva

La cosa certa però è che non si cambia una persona così, difficilmente potrebbe infatti cambiare. L’anaffettività non è un problema specifico ma un problema con l’esternare le proprie emozioni. Non bisogna infatti legarsi ai momenti belli, errore che spesso si commette, e non bisogna sperare nel tempo.

E’ difficile che un anaffettivo scelga di andare in terapia di sua spontanea volontà. Non è smosso da questo bisogno poiché effettivamente non ne sente la necessità dato che non entra in contatto con le sue emozioni.

Anaffettività - donnapress.it
Anaffettività – donnapress.it

Qualora ti capiti di avere davanti una persona inaffettiva le scelte sono due, o accettarlo per come è, senza avere la speranza di poterlo un giorno cambiare. L’altra è sentire e capire davvero te stesso e se la relazione non ti soddisfa vuol dire che non ha i giusti presupposti per continuare. Non si hanno colpe quando si ha davanti una situazione del genere e non c’è bisogno di colpevolizzarsi della situazione.

Purtroppo l’amore non cambia tutto e questo è un problema comune a molte coppie. L’importante è non convincersi che si è il problema della coppia perché purtroppo non è così e non serve a nulla porsi la domanda “Perché proprio a me?“, è difficile ma basterà chiudere un capitolo e provare ancora a trovare l’amore giusto.

Previous article‘Televoto pilotato’: la gaffe di Ilary svela la farsa | Si scatena la bufera sul web
Next articleEdoardo sgamato ‘Vive ancora a casa della sua ex’: crolla la maschera